Qual è la differenza tra acufeni e iperacusia?

Acufeni e iperacusia sono due sintomi di disturbi dell’udito, a volte osservati insieme. Nell’acufene, i pazienti sentono un ronzio o un ronzio senza uno stimolo sonoro, mentre l’iperacusia comporta una maggiore sensibilità al suono. Una o entrambe le orecchie possono essere coinvolte, e la causa più comune di entrambe le condizioni è l’esposizione di routine a volumi molto elevati di rumore, spesso sperimentati da lavoratori dell’industria e dell’edilizia, così come da alcuni musicisti. Le opzioni di trattamento variano a seconda della causa e possono includere la terapia con un audiologo e il trattamento da un neurologo.

Nell’acufene, i pazienti sperimentano la sensazione del suono nelle loro orecchie anche se non viene prodotto alcun suono. Più comunemente, questo si manifesta sotto forma di un suono che può variare di intensità. Le persone con iperacusia sperimentano anche suoni piccoli come molto rumorosi, essenzialmente come se qualcuno avesse alzato tutte le manopole del volume sull’ambiente naturale. Entrambi i problemi sono sintomi di perdita dell’udito, piuttosto che condizioni autonome.

Il danno all’orecchio può causare acufeni e iperacusia e può anche essere associato a problemi neurologici come il danno cerebrale causato da incidenti e malattie degenerative. Più comunemente, l’acufene e l’iperacusia sono associati a perdita dell’udito causata dal rumore. Le persone sviluppano la perdita dell’udito causata dal rumore e di conseguenza vengono esposte a rumori molto forti senza indossare un’adeguata protezione acustica.

L’iperacusia può anche essere accompagnata da disturbi dell’equilibrio, noti anche come disturbi vestibolari. Oltre ad essere utilizzati per l’ascolto, le delicate strutture all’interno dell’orecchio sono coinvolte nel senso dell’equilibrio. Se sono danneggiati, un paziente può avere problemi di equilibrio e può provare nausea, vomito e altri problemi mentre il corpo lotta per orientarsi senza un sistema vestibolare funzionante.

I pazienti con acufene e iperacusia possono essere esaminati da neurologi e audiologi. Un colloquio paziente dettagliato sarà condotto per raccogliere informazioni sulla storia medica del paziente e queste informazioni saranno combinate con i risultati dei test per determinare perché il paziente sta vivendo la perdita dell’udito. I trattamenti possono includere la fornitura di protezioni per le orecchie per prevenire ulteriori danni e la terapia con un audiologo.

La maggiore consapevolezza di condizioni come l’acufene e l’iperacusia ha portato a una serie di misure per prevenire la perdita dell’udito quando possibile. Questi includono la protezione auricolare obbligatoria in ambienti in cui è presente un forte rumore e lo sviluppo di una protezione dell’udito più efficace e più confortevole. I musicisti in particolare sono stati pesantemente coinvolti nella promozione della protezione dell’udito.