Qual è la contrazione ischemica di Volkmann?

Il trauma all’avambraccio che si traduce in deformità a dita, mani o polsi come risultato di una ridotta circolazione è noto come contrattura ischemica di Volkmann. Spesso si verificano in presenza di sindrome compartimentale, la presentazione della contrattura ischemica di Volkmann può variare nel suo grado di gravità a seconda dell’estensione della lesione. La chirurgia viene generalmente eseguita per alleviare la pressione e ripristinare la corretta circolazione sulla zona interessata per prevenire deformità permanenti e perdita di funzionalità.

La sindrome compartimentale si verifica quando una lesione prolungata aumenta la pressione sulla funzione nervosa e arteriosa nell’area interessata. Quando una tale lesione compressiva colpisce l’avambraccio e altera la circolazione, le dita, la mano o il polso possono deformarsi a causa della privazione dell’ossigeno e della contrazione prolungata. In presenza di gonfiore continuato, la compressione peggiorerà e limiterà ulteriormente il corretto flusso sanguigno, ponendo l’area interessata a un aumentato rischio di danni permanenti.

Le lesioni, come le fratture, spesso provocano l’insorgenza dei sintomi associati alla sindrome compartimentale. Gli individui con questo tipo di trauma possono provare intorpidimento e sviluppare un pallore evidente nell’area colpita. La maggior parte delle istanze di sindrome compartimentale che colpiscono un arto o una cifra influiscono significativamente anche sulla forza o sulla capacità di spostare l’appendice ferita.

La contrazione ischemica di Volkmann viene generalmente diagnosticata con un esame visivo e palpatorio del braccio per determinare l’estensione del gonfiore. Le misurazioni possono anche essere prese per valutare la pressione sanguigna all’interno del braccio per valutare ulteriormente la quantità precisa di compressione nervosa e arteriosa. Le dita e il polso di solito sono posizionati manualmente in una posizione di flessione, o piegati, per ridurre la pressione sui muscoli interessati e aiutare ad alleviare i sintomi.

In presenza della contrattura ischemica di Volkmann, i muscoli interessati si contraggono o si accorciano, anche se l’area interessata rimane immobile a causa di gonfiore e rigidità. A seconda dell’entità della lesione muscolare, un individuo con la contrattura di Volkmann può sperimentare vari gradi di disagio. Gli individui con una presentazione lieve non possono provare alcun disagio mentre quelli con presentazioni più gravi possono sviluppare dolore lancinante, pronunciato decolorazione e contrazione prolungata delle dita, della mano o del polso, sia individualmente che in combinazione.

Prompt, un trattamento appropriato è essenziale per una buona prognosi. Se il trattamento non viene ricevuto in modo tempestivo, è probabile una deformità permanente e una perdita parziale o completa della funzionalità. Il trattamento generalmente comporta l’attenuazione della causa alla base della sindrome compartimentale per porre rimedio ai sintomi della contrattura.

Se la contrattura del Volkmann è dovuta alla presenza di una frattura minore, si consiglia di sollevare il braccio interessato e di usare una fionda per alleviare il gonfiore e prevenire le complicanze. Per le gravi presentazioni della contrattura ischemica di Volkmann, come quelle che si verificano con una grave frattura, lesioni schiaccianti o gravi ustioni, può essere necessario un intervento chirurgico per alleviare la pressione sul nervo arterioso e le strutture muscolari e prevenire deformità e complicanze permanenti. Casi gravi di contrattura di Volkmann possono anche richiedere un intervento di chirurgia ricostruttiva per estendere i muscoli e ripristinare la funzionalità dell’area interessata.