Quando dovrebbe iniziare lo screening mammografico?

La raccomandazione per l’età in cui le donne dovrebbero iniziare lo screening mammografico – l’uso di raggi X per rilevare il cancro al seno – generalmente differisce tra le organizzazioni sanitarie. Negli Stati Uniti, l’American Cancer Society raccomanda alle donne a rischio medio di iniziare lo screening mammografico ogni anno a 40 anni. La US Preventive Services Task Force (USPSTF), un gruppo di esperti sanitari riuniti dal Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti, raccomanda biennale screening mammografici a partire da 50 anni per le donne a rischio medio, che è simile alle linee guida in Svezia e Inghilterra. Il ragionamento dell’USPSTF era che lo screening precoce poteva produrre falsi positivi o portare a trattamenti non necessari. Gli esperti concordano nel dire che le donne ad alto rischio, come avere una storia familiare della malattia, dovrebbero lavorare con i loro medici per determinare quando eseguire lo screening. Alle donne di età compresa tra i 20 e i 30 anni potrebbe essere consigliato di iniziare ad eseguire auto-esami o fare eseguire esami fisici da medici come precursori delle mammografie.

Maggiori informazioni sul tumore al seno

Il Giappone e l’Uruguay sono tra i pochi paesi sviluppati che non dispongono di linee guida ufficiali per lo screening mammografico. Si stima che le mammografie catturino circa l’80% di tutte le neoplasie presenti durante le proiezioni. lo screening è di circa il 40%, rispetto a più del 60% nei paesi sviluppati.