Cos’è la sonnolenza?

La sonnolenza si riferisce al forte desiderio di dormire. Inoltre, coloro che soffrono di sindrome da stanchezza mentale cronica possono anche mostrare sonnolenza. Quando le persone sperimentano il bisogno di dormire dopo aver mangiato un pasto, si parla di sonnolenza postprandiale. Anche se sentirsi assonnati dopo i pasti è comune, quando il desiderio diventa incontrollabile, potrebbe essere necessaria un’ulteriore valutazione.

La sindrome delle gambe senza riposo e il movimento periodico degli arti possono disturbare il sonno notturno e causare sonnolenza diurna. Allo stesso modo, coloro che soffrono di apnea notturna di solito non ottengono il recupero del sonno, causando sonnolenza durante il giorno. Questo può essere pericoloso perché predispone le persone a rallentare i tempi di reazione e la confusione mentale, che sono fattori che contribuiscono agli incidenti automobilistici. La valutazione da parte di uno specialista del sonno e un trattamento per il russamento possono aiutare a minimizzare i sintomi.

Altri fattori che contribuiscono alla sonnolenza comprendono il consumo eccessivo di alcol, affaticamento e diabete. A volte, quando i livelli di zucchero nel sangue sono anormalmente alti o bassi, possono verificarsi episodi di quasi sonno. Questo scenario richiede l’intervento medico immediato perché l’iperglicemia o l’ipoglicemia possono causare coma, danni agli organi e talvolta la morte. Il trattamento immediato con la sostituzione del glucosio o l’insulina può in genere evitare le complicanze, ma la valutazione e il trattamento devono essere rapidi.

Occasionalmente, l’ipotiroidismo o la bassa funzionalità tiroidea possono predisporre una persona alla sonnolenza. Eccessiva sonnolenza, tuttavia, in genere non è l’unico sintomo di ipotiroidismo. È frequentemente accompagnato da intolleranza al freddo, costipazione e battito cardiaco basso. Inoltre, una tiroide a basso funzionamento può produrre sintomi di gonfiore oculare, perdita di capelli e raucedine. Il trattamento con la terapia sostitutiva dell’ormone tiroideo è spesso efficace nella regolazione della funzione tiroidea.

A volte, gli studenti che trascinano “tutti i nottambuli” quando studiano per gli esami sperimentano la sonnolenza diurna. Sebbene questi episodi siano di solito temporanei, possono interrompere il normale ciclo del sonno. Più volte uno studente rimane sveglio tutta la notte e dorme durante il giorno, più difficile sarà regolare il suo schema del sonno. In questi casi, i metodi di “igiene del sonno” sono suggeriti per ripristinare la routine del sonno. Questi metodi includono il ritiro alla stessa ora ogni sera, un bagno notturno o la lettura prima di andare a letto.

La sonnolenza prolungata deve essere valutata per escludere condizioni mediche come diabete, condizioni neurologiche o disturbi cerebrali. I test diagnostici potrebbero includere scansioni TC, esame RMN, esame obiettivo e analisi del sangue. Importanti esami del sangue che possono rivelare le ragioni del forte desiderio di dormire includono un pannello della tiroide, un esame emocromocitometrico completo e un profilo chimico del sangue. Inoltre, i test di funzionalità renale possono aiutare a escludere l’insufficienza renale, un’altra causa di affaticamento e ipersonnolenza.