Cos’è la spasticità?

La spasticità è un disturbo del sistema nervoso centrale caratterizzato da muscoli iperattivi. In un paziente con spasticità, alcuni muscoli si contraggono continuamente, e si stringono molto più del normale. La condizione può causare problemi con la parola, la deambulazione e le attività motorie fini, ed è associata a gravi complicazioni come la dislocazione degli arti. Per i pazienti, la spasticità può essere frustrante, dolorosa e talvolta umiliante.

Questa condizione è solitamente associata ad un altro disturbo medico come la sclerosi multipla, il trauma cerebrale o la paralisi cerebrale. Può essere coinvolta un’ampia varietà di gruppi muscolari. In tutti i casi, la spasticità comporta una confusione nei neuroni che trasmettono informazioni dal cervello ai muscoli, invece di sparare normalmente, questi neuroni si trasformano in iperdrive, dicendo ai muscoli di irrigidirsi e mantenere la tensione. Durante un episodio spastico, il paziente potrebbe non essere in grado di rilassarsi, piegarsi o allungarsi, e lui o lei potrebbe avere un dolore significativo.

Su base giornaliera, la spasticità viene gestita con un massaggio e una serie di tratti che sono progettati per favorire il rilassamento dei muscoli coinvolti. Yoga e altre discipline di movimento che promuovono la flessibilità possono anche essere utilizzate nel tentativo di mantenere i muscoli il più rilassati possibile. Possono anche essere offerti farmaci per aiutare a gestire la spasticità, con farmaci come i rilassanti muscolari usati per mantenere i muscoli del paziente troppo tesi.

In alcuni casi, le tecniche chirurgiche possono essere utilizzate per far fronte alla spasticità. La neurochirurgia può colpire le aree specifiche del cervello coinvolte, anche se questo intervento chirurgico è accompagnato da alcuni rischi definiti che dovrebbero essere considerati. Ai pazienti con grave spasticità possono essere offerti interventi chirurgici in cui viene interrotta la connessione tra il cervello e i muscoli coinvolti. Altre forme di terapia possono anche essere disponibili, a seconda di quale condizione sottostante sta causando la spasticità.

Un certo numero di cose sembra aumentare la spasticità. Gli stimoli in particolare sembrano aumentare la gravità e la frequenza delle contrazioni muscolari, e questi stimoli possono variare da infezioni della pelle che alterano l’equilibrio del corpo a conversazioni emotivamente difficili. Esercizio, esaurimento e stress possono tutti contribuire alla spasticità e alle contrazioni muscolari, e talvolta lo stress sulla possibilità che la spasticità possa provocare un attacco spastico. Ad esempio, un paziente potrebbe aver paura di fare una passeggiata con un amico per timore che si verifichi un episodio spastico e lo stress sul deambulatore potrebbe causare l’inizio della contrazione dei muscoli del paziente.