Qual è il punteggio di Mallampati?

Il punteggio Mallampati, indicato anche come classificazione Mallampati, è un sistema di punteggio medico utilizzato in anestesiologia per determinare il livello potenziale di difficoltà e il rischio susseguente nell’intubazione di un paziente sottoposto a intervento chirurgico. Il punteggio determina una valutazione per il paziente, che varia dalla Classe I alla Classe IV. Una classificazione di Classe I indica un paziente che dovrebbe dimostrarsi relativamente facile da intubare. Il punteggio più alto, Classe IV, è assegnato ai pazienti con un maggior rischio di complicanze.

L’intubazione è necessaria durante l’anestesia al fine di fornire un mezzo di respirazione artificiale mentre il paziente è anestetizzato e incapace di respirare da solo. Durante l’intubazione, un tubo viene inserito attraverso la gola nelle vie respiratorie. Il tubo può quindi essere collegato a una maschera oa un ventilatore artificiale per fornire ossigeno al paziente durante la procedura.

La classificazione di Mallampati è determinata dall’osservazione visiva della cavità orale. Il test per stabilire il punteggio di Mallampati viene eseguito con il paziente in una postura eretta, con la testa in posizione neutra. Mentre il paziente tiene la bocca aperta e allarga la lingua, il tecnico verifica la chiara visibilità delle strutture faringee.

Un punteggio di Mallampati di Classe I viene fornito se il palato molle, le tonsille, i pilastri anteriori e posteriori e l’ugola intera – il pezzo di tessuto molle che pende dal tetto della bocca vicino alla parte posteriore della lingua – sono facilmente visibili. Viene assegnato un punteggio di Classe II se è possibile vedere il palato molle, le tonsille e la maggior parte dell’ugola. Nei casi in cui sono visibili solo il palato molle e la base dell’ugola, al paziente viene assegnato un punteggio di Classe III. Un punteggio Mallampati di Classe IV è riservato a quei casi in cui non è visibile nessun palato molle. È probabile che i pazienti con un risultato di Classe III o di Classe IV siano difficili da intubare, e altri preparativi dovrebbero essere fatti per la gestione alternativa delle vie aeree, come l’uso di un respiratore per maschera per borse.

Misurare la potenziale difficoltà di intubazione con un paziente è un passo importante nel processo di anestesia. Il punteggio di Mallampati viene spesso utilizzato in concomitanza con altri test, come la distanza tireomentale, una misurazione che si estende dal punto più alto della cartilagine tiroidea al mento. È anche utile misurare l’estensione del collo nell’articolazione atlanto-occipitale, il punto in cui il cranio confina con la colonna vertebrale. Considerando i risultati di Mallampati in combinazione con ulteriori valutazioni si ottiene una valutazione più completa e si intende migliorare la sicurezza del paziente.