Cos’è il timoma?

Il timoma maligno è un tumore del timo, un organo minuscolo che svolge un ruolo importante nel sistema immunitario. Questo tipo di cancro tende a svilupparsi sulla superficie esterna dell’organo, piuttosto che al suo interno. Nelle prime fasi, il timoma può essere trattato efficacemente con la chirurgia o la radioterapia. Nelle fasi avanzate, il trattamento è difficile, perché il cuore può essere colpito. Questo tumore di solito è a crescita lenta, tuttavia, e spesso viene diagnosticato abbastanza presto perché il trattamento sia efficace.

Il timo si trova nella parte superiore del torace, appena sotto lo sterno. Uno dei processi più importanti nel sistema immunitario è chiamato selezione delle cellule T e si verifica nel timo. Questo processo si traduce nella generazione di linfociti T, che sono in grado di proteggere l’organismo dalle infezioni.

Ci sono due tipi di cancro che possono influenzare il timo. Uno è chiamato cancro del timo. Questo è generalmente un tumore in rapida crescita che spesso si diffonde ad altre parti del corpo ed è molto difficile da trattare. Al contrario, il timoma maligno è un tipo di cancro a crescita lenta che spesso non si diffonde ad altre parti del corpo. Questo tipo di tumore è trattato molto più facilmente rispetto al cancro del timo.

I tumori del timoma non sempre causano sintomi. Spesso, questa mancanza di sintomi significa che il tumore viene diagnosticato durante un esame di routine o durante una radiografia del torace o altra radiografia medica eseguita per motivi non correlati. Quando compaiono i sintomi, solitamente includono dolore toracico e difficoltà respiratoria o una tosse ricorrente.

Questo tipo di cancro è insolito in quanto spesso viene diagnosticato, messo in scena e trattato come parte della stessa procedura chirurgica. La prima parte della procedura è una biopsia, durante la quale un piccolo campione di cellule tumorali viene rimosso e quindi testato per la presenza di cancro. Se viene diagnosticato il timoma o il cancro del timo, il timo viene quindi rimosso. Altri tessuti come i linfonodi vicini potrebbero anche essere rimossi, una procedura che è più probabile quando il cancro del timo è stato diagnosticato. Dopo l’intervento, è comune che un paziente si sottoponga a chemioterapia o radioterapia, al fine di uccidere le cellule tumorali che rimangono nel corpo.

Le persone con alcune malattie autoimmuni hanno un aumentato rischio di sviluppare timoma. Le malattie autoimmuni sono quelle che fanno sì che il sistema immunitario del corpo attacchi i suoi stessi tessuti. Le malattie che aumentano il rischio di questo tipo di cancro comprendono miastenia grave, artrite reumatoide, tiroidite, lupus eritematoso e sindrome di Sjogren. Il motivo per cui queste malattie aumentano il rischio di timoma non è noto, ma è chiaro che il sistema immunitario è una parte importante del collegamento.