Qual è la connessione tra cirrosi ed epatite?

La cirrosi e l’epatite sono collegate perché molte persone che contraggono un’infezione da epatite alla fine sviluppano la cirrosi. Mentre l’infezione da epatite C non sempre diventa cronica, può farlo anche nell’80% degli adulti che contraggono il virus che la causa, HCV. Circa il 30% di coloro che soffrono di epatite cronica C alla fine svilupperà cirrosi, o danni permanenti al fegato a causa di cicatrici del tessuto epatico. Alcune persone che contraggono l’epatite B continuano a sviluppare la cirrosi, anche se questo non è così comune. L’epatite A e l’epatite D non causano generalmente cirrosi.

Mentre la cirrosi e l’epatite possono spesso essere collegate, l’epatite non è sempre la causa della cirrosi. Altre cause di cirrosi possono includere l’uso di alcool pesante, che può essere la causa più comune di cicatrici epatiche. L’esposizione a sostanze tossiche, le reazioni al farmaco da prescrizione, l’infestazione da parassiti e malattie come la malattia di Wilson o la cirrosi cardiaca possono anche portare alla cirrosi epatica.

Alcune persone che sviluppano un’infezione cronica da epatite C hanno più probabilità di altre di soffrire di cirrosi ed epatite. L’assunzione di alcool prima o dopo l’infezione da epatite può aumentare il rischio che si verifichi la cirrosi. Le persone infette da HIV o epatite B in concomitanza con l’epatite C hanno maggiori probabilità di sperimentare significative cicatrici epatiche. I pazienti affetti da epatite C spesso diventano più propensi a sviluppare cirrosi mentre invecchiano, portando i medici a credere che una terapia aggressiva per l’epatite C in pazienti di età inferiore ai 45 possa essere molto utile. Più una persona è giovane quando contratta l’epatite C, meno è probabile che sviluppi la cirrosi come complicazione.

Altri fattori che possono indebolire il legame tra cirrosi ed epatite possono includere la storia di genere e trattamento. Gli uomini possono essere più probabilità delle donne di sviluppare la cirrosi. I pazienti che hanno assunto l’interferone antivirale per curare l’infezione da epatite C possono avere un rischio ridotto di sperimentare la cirrosi più tardi nella vita.

Gli esperti ritengono che non vi sia alcun legame tra il genotipo specifico del virus dell’epatite C contratto e la probabilità di sviluppare cirrosi. I ricercatori hanno scoperto che ci sono almeno sei ceppi di questo virus. La gravità dell’infezione del paziente sembra non avere alcuna connessione con la sua probabilità di sviluppare la cirrosi.